Esbat: Luna della Vendemmia – 16 settembre 2016

Senza titolo1L’Esbat di settembre è finalmente giunto. Il nome tradizionale di questa festa è Luna della Vendemmia, ma è anche conosciuta come Luna del Vino, Luna della Raccolta, Luna dei Canti.

E’ settembre, il mese che segna il termine dell’estate e il volgere verso l’autunno. E’ questo difatti il periodo dell’anno dedicato alla raccolta dell’uva matura e alla sua trasformazione in vino. Luna della Vendemmia, ma è anche conosciuta come Luna del Vino, Luna della Raccolta, Luna dei Canti.come per la vendemmia si raccolgono i  frutti dell’anno passato, si discerne quelli buoni da quelli che non sono tali, li si pulisce, li si controlla e li si lavora per poterli trasformare in nutrimento per i prossimi mesi. Una volta ultimata la vendemmia, il vino verrà lasciato fermentare nel buio delle botti: simbolo della trasformazione che avviene nello spirito nel corso della discesa interiore dei mesi che verranno.

Si tratta di un periodo denso di attività: nelle campagne vi è frenesia per terminare nei tempi giusti gli ultimi raccolti estivi, si avverte nel cielo e nell’aria l’incalzare di un tempo diverso. E’ la luna della “preparazione”: è fondamentale sapersi preparare a ciò che seguirà, saper vedere che il tempo sta volgendo verso una nuova stazione della ruota dell’anno e approntare le proprie provviste. Dato il contesto di vicinanza con l’equinozio d’autunno, è una luna di “equilibrio”: è un periodo adatto al lavoro mentale e spirituale, propizio per rimettere ordine in quello si è vissuto durante l’anno.

Prepararsi significa anche “conoscersi”: è un primo esame, un primo incontro con noi stessi. Nel tempo dell’inverno molti momenti saranno dedicati alla discesa nella nostra interiorità e alla nostra autoconoscenza, ma questo è il momento in cui capire come si parte equipaggiati. E’ il mese della Vergine, l’anima laboriosa e previdente, e presto, dal 23 settembre, sarà il tempo della Bilancia, l’anima che indica misurazione ed equilibrio.

Così dunque procediamo con l’ultimo raccolto di ciò che il lavoro dell’anno ha portato, conserviamo con noi la luce dei risultati ottenuti, custodiamola affinché si trasformi in cibo e nutrimento per i mesi di buio e partiamo ristorati dei nostri frutti.

Precedente Lunario di Settembre 2016 Successivo Luna Nuova in Bilancia - 1 Ottobre 2016